Cavi a coppie per sistemi Bus – Brochure illustrativa AICE

In un mondo in costante mutamento ed evoluzione come quello dell’automazione industriale, al fine di soddisfare le esigenze di unità intelligenti sempre più sofisticate e multifunzionali, non è raro trovarsi di fronte alla necessità di veicolare in tempo reale volumi sempre più consistenti di informazioni. Per consentire a tali unità di scambiarsi reciprocamente i dati in modo efficace, aumentando così la velocità e l’efficienza dell’intero sistema, la soluzione tecnologica più idonea è costituita dal cosiddetto “bus di campo” o fieldbus ossia un canale di comunicazione che consente alle varie componenti di sistema di interfacciarsi, tipicamente con una connessione di tipo seriale.
Un cavo non è solo un elemento “di complemento” del sistema: le caratteristiche elettriche, trasmissive e meccaniche che le differenti tipologie di cavi fieldbus presentano devono essere mantenute e garantite nel tempo in ambienti installativi anche particolarmente difficili, permettendo così la sicurezza e l’integrità della comunicazione tra i vari apparati. Ecco perché i cavi impiegati nell’automazione industriale sono comunemente definiti come “cavi speciali”.
Per evitare malfunzionamenti, fermi macchina o performances al di sotto delle prestazioni potenziali, la scelta del cavo corretto è fondamentale.
Per essere di aiuto agli operatori di settore nella scelta del fieldbus più idoneo a soddisfare le proprie esigenze, AICE ha promosso la creazione di un gruppo di lavoro, coinvolgendo le principali aziende produttrici di cavi speciali italiane tra cui CEAM Cavi Speciali,  dedicato alla creazione di un documento informativo per presentare i diversi tipi di cavi per sistemi bus industriali e il loro tipico utilizzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su